Il rapporto fra immigrazione e criminalità ha assunto una rilevanza mediatica di straordinaria grandezza, generando quella che viene definita la domanda del 21’ secolo: l’immigrazione produce criminalità? All’interno di questo scenario, sono state realizzate numerose ricerche al fine di individuare il rapporto esistente fra la criminalità e il fenomeno dell’immigrazione. In relazione ad esso, svariati studi hanno messo in luce una correlazione negativa evidenziando pertanto una decrescita del crimine laddove il tasso immigratorio è più alto. A tal riguardo, altre ricerche hanno rivelato però che esiste una correlazione negativa fra la messa in atto di condotte criminali da parte di cittadini immigrati e la loro percezione rispetto al sentirsi socialmente accolti. Questo articolo si propone pertanto di ripercorrere alcuni dei contributi più importanti sull’argomento, presentando inoltre i modelli teorico-empirici più importanti rispetto al rapporto esistente fra criminalità ed immigrazione.