In Italia, le ‘Cyber Frauds’ sono una delle poche categorie criminali in crescita. Più precisamente, nel corso degli ultimi sei anni (2010-2016) (vedi il grafico ISTAT), si è registrato un’aumento di oltre il 50% delle denunce per truffe e frodi informatiche, riducendo in modo significativo la sicurezza online percepita (ed effettiva). Il nostro gruppo, attraverso un lavoro dal titolo “Frodi Informatiche in Italia: un’esplorazione tramite l’Hypothesis Testing Crime Analysis Approach” ipubblicato sulla Rassegna Italiana di Criminologia (http://www.rassegnaitalianadicriminologia.it/), tenta di applicare una metodologia scientifica d’indagine rivolta sia ad una localizzazione delle regioni più colpite che ad una maggiore definizione del profilo vittimologico più a rischio. Lo scopo è quello di evidenziare alcune potenziali cause ‘eziopatogenetiche’ alla base di questo fenomeno endemico italiano, così da lavorare su nuove contromisure preventive da sviluppare con enti ed aziende nel settore. In altre parole, sensibilizzare per prevenire.