Il presente lavoro vuole porre l’attenzione sull’analisi dei danni ambientali da una prospettiva criminologica, applicando il pensiero criminologico alle questioni ambientali. Come altrove nella criminologia, questo significa pensare ai crimini ed ai danni inflitti all’ambiente, ai soggetti che delinquono ed alle vittime. Vengono analizzati i dati inerenti i crimini ambientali transazionali, ponendo una particolare attenzione sull’attuale incremento dei fenomeni corruttivi inerenti il mercato dei crediti di carbonio e sulle normative, nazionali ed internazionali, che ne regolamentano lo sviluppo, attuando anche azioni di controllo e prevenzione di atti criminosi.

Per l’articolo completo, cliccare sul seguente link:

http://www.eunomika.com/2020/01/15/la-frode-dei-crediti-di-carbonio-connessione-tra-crimini-ambientali-e-crimini-di-potere/